Cessione del quinto pensionati

 

Cessioni del quinto della pensione

Il legislatore ha esteso anche ai pensionati la possibilità di contrarre prestiti personali estinguibili con una trattenuta diretta sulla pensione mensile.

 

È un prestito che il pensionato può ottenere da un istituto di credito e rimborsare attraverso un addebito automatico che l'Inps effettua sulla sua pensione.


Il prelievo non può superare un quinto dell'importo mensile della pensione.

Il pensionato deve richiedere il prestito alla Banca o alla Società finanziaria.

L'Inps provvede poi a versare la quota stabilita trattenendola direttamente dalla pensione.

La durata del contratto di prestito non può superare i dieci anni ed è obbligatoria la copertura assicurativa per il rischio di premorienza del titolare della prestazione.

La cessione del quinto puo’ essere chiesta su tutte le pensioni, ad eccezione di:
  • pensioni e assegni sociali
  • invalidità civili
  • assegni mensili per l'assistenza ai pensionati per inabilità
  • assegni di sostegno al reddito(VOCRED, VOCOOP, VOESO)
  • assegni al nucleo familiare
  • pensioni con contitolarità per la quota parte non di pertinenza del soggetto richiedente la cessione
  • prestazioni di esodo ex art. 4, commi da 1 a 7 – ter, della Legge n. 92/2012. 

Per ottenere un prestito con cessione del quinto, il pensionato deve prima richiedere  la comunicazione di cedibilità della pensione: un documento in cui viene indicato l'importo massimo della rata del prestito.